Dimensione Carattere: [+] | [-] | [S]tandard | Solo [T]esto | Ipo [V]edenti

» Arnaldo MORI

La pubblicazione del catalogo delle opere di un pittore è sempre un evento culturale da salutare con partecipazione e favore; lo è ancora di più, in questo caso, perché il pittore in questione è Nandino Mori, un crotonese la cui fama ha varcato i confini nazionali e perché tale distribuzione avviene su iniziativa di un gruppo di imprenditori locali, il che rappresenta, nella nostra Città, una novità assoluta e segna un salto di qualità nel concetto stesso di imprenditoria.
E’ evidente che ogni iniziativa che porta una città ad inserirsi nei circuiti culturali che contano, a risvegliare la coscienza di una identità, a volte colpevolmente ignorata, è meritevole di plauso e sostegno.
A questi fini serve far circolare il Diadema di Fra Lacinia, ma serve anche a far conoscere che la presenza della nostra comunità nella storia, nella cultura e nella spiritualità dei popoli del Mediterraneo non si è fermata ai secoli lontani della Magna Grecia, ma ha continuato a rinnovarsi e a dare contributi importanti anche dopo, finendo, con personalità come quella di Mori, con l’intrecciarsi proficuamente con le principali correnti artistiche dell’Europa contemporanea. In quanti di noi c’è questa consapevolezza?. Quali e quanti sono stati, nel passato vicino e lontano, i tentativi per portare a tale consapevolezza i cittadini crotonesi, soprattutto i giovani?.
A questa necessità, oggi non più eludibile, va incontro la decisione di pubblicare il catalogo delle opere di Mori.
Essa non nasce, si badi, da un anacronistico spirito di mecenatismo, ma da un’adesione ai requisiti di una più moderna imprenditoria che riesce a misurarsi, con i bisogni del tempo e le attese di una comunità che deve essere aiutata a ritrovare orgoglio e valori condivisi, pena il rischio di una disgregazione generale all’interno della quale nulla può crescere.
Infine, dall’interpretazione di una funzione di classe dirigente, che è tale se non è puramente “speculativa”, ma trainante rispetto ad un processo di maturazione collettiva entro cui l’imprenditore esalta la sua capacità di arricchire con il successo della propria iniziativa, l’intera società. E’ questo lo spirito con il quale abbiamo dato corso alla pubblicazione di questo catalogo. Ce ne attendiamo un ritorno economico, che sarà ancora più gratificante se ci sarà, perché felicemente sposato ad una promozione culturale che vuole essere un segnale d’avvio e un invito alla continuazione.
La speranza, crediamo, anche di tutti i crotonesi aperti a nuovi orizzonti, è che la “cosa” non cada nel vuoto, ma che ci sia continuità di promozione culturale e di mercato, che, in sinergia con l’intervento di soggetti pubblici e privati, affermi la tutela e la valorizzazione del patrimonio, storico-artistico e culturale per lo sviluppo di una nuova economia e di una nuova creatività imprenditoriale.

Sergio Iritale

Biografia

1905 Arnalda Mori nasce a Crotone il 13 Marzo; è il primogenito di otto figli;
1916 Viene avviata agli studi tecnici: dimostra inclinazione per il disegna;
1923 Lascia l’Italia per l’Argentina e si stabilisce a Buenos Saires; Trova impiega pressa la Banca Rio Della Plata; Collabora come illustratore con una rivista di moda;
1928 Lascia Buenos Aires e si trasferisce a Parigi alle dipendenze della stessa banca si iscrive alla Accademia della Grande Choimiere;
1931 Abbandona l’impiega e si dedica alla pittura;
1935 Apre studia in Rue de Doctor Paul Brosse 11; inizia ad esporre;
1938 Espone 26 oli alla Galerie Chartentier;
1940 Scoppia la seconda guerra mondiale e rientra in Italia nella sua città, dove insegna disegna nelle scuole superiori;
1946 Rientra a Parigi; conosce Lola Palchina prima ballerina dell’Operà di Parigi che diventerà la sua modella fina agli anni 60;
1949 Esegue i ritratti della famiglia imperiale Nam Puang di Annam nel Castello di Tarrenc a Cannes;
1951 Espone al Salon dell’Amerique Latine a Parigi; Su invito dell’Ambasciata Argentina a Parigi esegue I ritratto di Eva Duarte Peran;
1953 /1963 Espone a Parigi, Cannes, Montecarlo, Evian, Sant Etienne, Vichy, Clermant Ferrand;
1961 Premio Internazionale del Pubblico Vichy; Premio Internazionale Parigi, Peintres Etrangers;
1965 Rientra in Italia e si stabilisce nella sua città ; continua la sua attività espositiva e la sua ricerca;
1981 Muore a Bologna il 21 dicembre;
1987 Il Comune di Crotone organizza una conferenza stampa e annuncia l’acquisizione di 30 opere da destinare al fonda museale della Città.

ESPOSIZIONI

1938 GALERIECHARPENTIER Parigi
1940 DOPOLAVORO PROVINCIALE Catanzaro
1949 SALONI HOTEL BORGHESE La Bourbaule
1951 SALON de L’AJ.ERIQUE LATINE Parigi
1952 TAVERNE BOURGUIGNONNE Clermont
1953 FIDELE BERGER Vichy
1954 HAL PATRIOTE Cannes
1954 GALERIE ANDRE’ WEIL Parigi
1955 MUSE’E D’ART Aix Les Bains
1956 PALAZZO DELLA PROVINCIA Catanzaro
1956 LIBRAIRIE DES THERMES Aix Les Bains
1957 LES BEAUX LIVRES Montecarlo
1958 GALERIE BOIRON Sant-Etienne
1959 GALERIE MARIGNY Montecarlo
1960 GALERIE TORRE’ Parigi
1960 GALERIE BOIRON Sant-Etienne
1961 GALERIE TORRE’ Vichy
1963 GALERIE DE LA CREMAILLERE Clermont-Ferrant
1964 GALLERIA CARLINI Montecatini
1966CIRCOLO UNIONE Catanzaro
1966 CINE CLUB Vibo Valentia
1967 GALLERIA D’ARTE Crotone
1973 GALLERIA D’ARTE MODERNA Rovigo

PREMI E PRESENZE

SALONS DES PRIX NTERNATIONAUX DE VICHY Premio del Pubblico
PRIX INTERNATIONAL PARIGI Prix Peintre Etrangers
DIXIEME SALON INTERNATIONAL D’ART Evian
MEDAGLIA D’ORO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
PREMIO PIZZO
PREMIO SCOGLIERA D’ARGENTO PREMIO INTERNAZIONALE CROTONE

BIBBLIOGRAFIA ESSENZIALE

1938 GIORNALE D’ITALIA
1940 IL MESSAGERO
1940 GIORNALE D’ITALIA
1952 POINT DE VUE Images du Monde
1954 ARTS Parigi
1954 MASQUES e VISAGES Parigi
1955 TOURS de PARIS Parigi
1954 ARGUS de la PRESSE Parigi
1958 LE PROGRESS Aix Ies Bains
1960 LA MONTAGNE Vichy
1956 L’ECHO LIBERTE’ Aix Ies Bains
1960 IL TEMPO
1961 VICHY TERMAL Vichy
1963 MAGNA GRECIA
1965 GAZZETTA DEL SUD
1966 GAZZETTA DEL SUD
1966 ROMA
1966 IL MATTINO
1966 IL TEMPO
1966 IL GIORNALE DITALI
1968 GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
1973 PITTORI CONTEMPORANEI
1998 SEI KROTONE


Webmail

Logo Webmail

Logo albo
Albo pretorio

Logo Pec
Posta Elettronica Certificata

Canali


logo Normattiva

150° Anniversario



[L'ISTITUZIONE] [ TERRITORIO] [COSA VUOI FARE] [INFORMAZIONE] [PARTECIPAZIONE]

Copyright 2007 - Provincia di Crotone - Tutti i diritti sono riservati. | mappa del sito | note legali | Privacy policy | credits | area riservata

[ W3C HTML 4.01 ] [ W3C CSS ] [ W3C WAI-AAA ]